Home ISOLA Pan Moreno, un Pane per Veri Buongustai

Pan Moreno, un Pane per Veri Buongustai

0
Pan Moreno, Pane Maiorchino

Il Pan Moreno è una specialità tipica maiorchina.
Per tutti gli amanti del pane, è qualcosa che va provato.
Da solo o con salumi e fomaggi.
È unico!

La sua essenza è la farina di xeixa, una farina autoctona a rischio di estinzione.
Le proprietà di questa antica farina, e di conseguenza del delizioso pan moreno, sono molteplici: consente una digestione leggera e ha effetti meno allergizzanti rispetto al pane comune, inoltre il suo sapore è intenso e gradevole.

È un pane senza sale, assenza che non si nota, proprio in virtù delle caratteristiche della farina di xeixa.
Insomma, è un pane senza troppe controindicazioni, in pericolo per colpa delle farine industriali.
Grazie a giovani agricoltori e alla diffusione dell’idea di un’agricoltura biologica, questo patrimonio è tuttora conservato e la produzione locale del pan moreno non conosce battute d’arresto.

La farina di xeixa è una farina molto semplice, estranea a qualsiasi tipo di manipolazione, rustica, che si adatta a qualsiasi tipo di terreno.
Si pensa che siano stati gli antichi romani a “scoprirla”: arrivati sull’isola rimasero attoniti davanti alle possibilità date dalla fertilità del terreno e al suo clima favorevole all’agricoltura.
Il pan moreno può essere considerato a pieno diritto uno dei capostipiti del pane, e il suo sapore presenta note d’altri tempi che vanno tutelate.

Pan Moreno a Fette
Pan Moreno a Fette

A Maiorca, l’uso di questo pane è comune a diversi piatti della cucina tradizionale.
Ad esempio las sopas maiorquinas, hanno come elemento base il pan moreno secco, sopra il quale si pone la zuppa.
Altra specialità che non può fare a meno del pan moreno è il pamboli.
La modalità più diffusa di pasto semplice, completo e dal carattere aggregativo, che prevede una gran quantità di pane a fette a disposizione della tavolata, insieme a olio, sale, pomodori, formaggi e salumi.
Ognuno prende la sua fetta, vi ci sfrega il pomodoro, condisce con olio e sale, e poi aggiunge ciò che più gli aggrada per completarlo. E così finchè non si è sazi.
Tra i punti a favore del pane maiorchino c’è anche la sua conservazione: dura una settimana mantenendo gusto e fragranza.
Oltre al grano, il segreto sta nelle fasi di preparazione, impasto a mano, lungo processo di fermentazione e cottura in forno a legna sono essenziali per un risultato ottimale.
Pan moreno, da provare!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here